Tag: SpazioTu

Il marketing è sempre stato chiaro sul valore della conversazione quando si entra in relazione con l’utente per guidarlo verso l’acquisto. Dalle visite porta a porta, attraverso le persuasioni degli assistenti in negozio, allo scambio attuale tra azienda e cliente attraverso i social network, tutte queste interazioni sono basate sul potere del dialogo.
Tuttavia, negli ultimi anni l’irruzione della tecnologia ha raffreddato un po ‘questo processo di comunicazione: troviamo siti web distanti, moduli automatizzati o risposte impersonali. Proprio quello che il marketing conversazionale mira a stabilire è un rapporto più stretto con il cliente attraverso conversazioni umane personalizzate o tramite robot intelligenti o chatbot.
A partire dal 2010, molti di questi chatbot sono decollati (come Siri di Apple, Alexa di Amazon o Cortana di Microsoft, ma anche altri assistenti virtuali specializzati nel fornire informazioni sul traffico, l’astrologia o la storia di un paese, ad esempio). Infatti, nel 2016 l’uso degli assistenti conversazionali è stato raddoppiato, sia per voce che per testo, rispetto al 2015. La loro espansione ha a che fare con i buoni risultati raggiunti: in breve, convertono molto più.

Vantaggi della conversazione automatica di un chatbot

  1. IMMEDIATO. Dove, come e quando vuoi: l’utente può accedere alle informazioni fornite dal chatbot in qualsiasi momento. La disponibilità è costante. Connette il venditore al cliente istantaneamente, il che dà velocità ed efficienza al processo.
  2. VENDITA. Lo scambio avviene in tempo reale, il che consente al cliente di avanzare nel processo di acquisto se è stato interrotto a causa della mancanza di dati. Inoltre, il chatbot cercherà di recuperare la comunicazione con quegli utenti che hanno mostrato interesse per il prodotto o il servizio e li incoraggerà a completare l’acquisto.
  3. PERSONALIZZATO. Chiamare qualcuno con il loro nome o usare le informazioni precedentemente memorizzate per contestualizzare la conversazione è la chiave per stabilire una comunicazione più stretta con il cliente. In questo modo viene migliorata l’esperienza dell’utente, che diventa memorabile e unica.
  4. SCALABILE. Il marketing conversazionale tramite gli assistenti virtuali consente di ridimensionare e ottimizzare il processo di comunicazione. Un chatbot è in grado di contenere dozzine, centinaia o migliaia di conversazioni contemporaneamente.
  5. IMMAGINE. Un chatbot può contribuire a creare un’immagine di marca specifica, se l’assistente virtuale è dotato di personalità. Può essere divertente, audace o serio, e questo aiuta anche ad autenticare e fidarsi della conversazione e del processo di vendita.

    Fonte: https://www.adaoncloud.com/it/blog/2019/07/05/che-cose-il-marketing-conversazionale-e-perche-e-importante/

Diciamoci la verità: le casse audio, a parte qualche raro caso, hanno tutte un aspetto anonimo e grigio. Nulla da dire sulla qualità, ma l’aspetto estetico lascia molto a desiderare. Inoltre i materiali con cui vengono realizzate sono prevalentemente plastici, dunque altamente inquinanti sia in fase di realizzazione, sia soprattutto in fase di eventuale smaltimento a fine vita. Ma il panorama delle casse è destinato ad essere travolto da una rivoluzione in termini di design e questa rivoluzione si chiama Soundpotai.

Soundpotai è una sound box, una cassa acustica se dovessimo tradurre in italiano, che ha una particolarità che la rende unica: è realizzata interamente in cartone. Ma non è tutto: può essere utilizzata anche come sgabello, sedia, poggiapiedi e chi più ne ha più ne metta. Se la si usa come sedia, inoltre, si viene letteralmente investiti dalle onde sonore della musica che stiamo ascoltando. Delle vere e proprie good vibes che salgono dal basso e vanno a diffondersi su tutto il nostro corpo, regalandoci un contatto diretto e immediato con la musica.

Il design è proprio quello di una scatola di cartone, ma si possono scegliere diversi motivi grafici con cui Spundpotai può essere decorata, rendendola perfetta come oggetto di design da posizionare nel nostro salotto oppure nelle camere dei nostri figli.

“Soundpotai è una rivoluzionaria cassa audio Bluetooth, come non hai mai visto né sentito prima: un’esperienza audio innovativa. È realizzata in cartone multistrato extra resistente, così resistente da poterci sedere! La tecnologia HI-FI all’interno, insieme alla sua forma speciale e al materiale stesso, sono in grado di replicare lo stesso principio sonoro degli strumenti musicali acustici. Esattamente! Grazie alle sue vibrazioni, Soundpotai diffonde nell’aria un suono pulito e naturale come fa la cassa di una chitarra. La cosa bella è che nella tua stanza sentirai un suono diffuso e pieno senza indovinare la sua origine, anche se ci si sarà seduti sopra. Puoi usarlo come oggetto di design, un vero e proprio complemento d’arredo per la tua casa”.

Alle spalle di Soundpotai c’è un team di startupper e creativi italiani che hanno lanciato una campagna di crowdfunding su Indiegogo con un obiettivo ambizioso: raccogliere in un mese 30.000 euro dagli utenti. La versione super early bird è acquistabile al costo di 138 euro (il 40% in meno rispetto a quando andrà sul mercato) e verrà consegnata ad ottobre 2019 ed è disponibile in due taglie: Large 40x40x40 (cm) e Medium 33x33x33 (cm).

 

” class=”__youtube_prefs__” title=”YouTube player” allow=”autoplay; encrypted-media” allowfullscreen data-no-lazy=”1″ data-skipgform_ajax_framebjll=””>

 

FONTE; https://www.greenstyle.it/soundpotai-la-cassa-di-cartone-che-unisce-eco-design-e-audio-di-alta-qualita-301606.html?fbclid=IwAR3smXEZBC3XmqgfJuSXFlNROxHQaMYNUdeYe4C8X5R-0yghqQH6kAV4y98

Stai cercando uffici temporanei o sale in cui sviluppare il tuo business senza stress? Dove puoi trovare anche nuovi clienti?

SpazioTu Coworking mette a disposizione uffici temporanei già arredati, con utenze e tanti servizi. Come ad esempio il parcheggio, incluso nel canone mensile. Per di più disponiamo di una sala riunioni e una sala conferenze.

Scegli tra vari spazi lavorativi quello che fa per te!

Box ufficio privato o postazione in openspace. E quando vuoi schiarirti le idee, accomodati nell'area bar attiva 24h su 24.

Ma ancora più incredibile è l'opportunità di trovare clienti a km 0! 

Infatti SpazioTU è prima di tutto un coworking dove ci sono spazi condivisi al fine di incontrare e conoscere professionisti, start-up, freelance e tante altre figure lavorative.

Ricapitolando abbatti i costi, meno burocrazia e meno pensieri. Ma più relazioni, più clienti e di conseguenza più opportunità!

È in partenza un nuovo Corso di Grafica LIVELLO BASE, tutti possono partecipare, basta munirsi di un computer portatile.
L’obiettivo è apprendere le basi dei tre programmi professionali Adobe: PHOTOSHOP, ILLUSTRATOR e INDESIGN per editare materiale pubblicitario dalla progettazione fino alla stampa!
– PHOTOSHOP Lavorare sulle immagini: fotoritocco, fotomontaggio ed esportazione professionale (4 lezioni)
– ILLUSTRATOR Progettazione Vettoriale: creare loghi, trasformare fotografie in illustrazioni, disegnare con la tavoletta grafica (4 lezioni)
– INDESIGN Creazioni Editoriali: creare un portfolio di lavoro, un Curriculum creativo, un biglietto da visita e un PDF multimediale (4 lezioni)
Le lezioni (di due ore ciascuna) si dividono tra teoria e pratica, durante la quale ci eserciteremo a sviluppare esempi utili, anche sulla base di esigenze personali, utilizzando i tre strumenti imparati a lezione. Regolarmente vi verranno dati ESERCIZI da svolgere a casa per fare pratica e delle DISPENSE riassuntive di ogni lezione.

Per ricevere il PROGRAMMA con i costi e l’orario lezioni scrivere a: verylaboratorio@gmail.com o chiama il 339-1264412
*************************************************************
Veronica D’Andrea diplomata alla Scuola Internazionale di Grafica Venezia lavora da più di 10 anni in studi grafici di comunicazione e pubblicità, passando attraverso il settore della moda. Attualmente è freelance e gestisce un’agenzia pubblicitaria a Rimini.

Lo si può vedere come un nuovo tipo di turismo o come un nuovo tipo di lavoro. L’idea è che ci si sposti in luoghi esotici, per incontrare colleghi e lavorare insieme, finalmente fianco a fianco e non solo attraverso lo schermo di un computer.

Come nasce la scrivania

La scrivania come oggetto di lavoro e di arredo nasce agli inizi del 1700.

Inizialmente era un semplice tavolo di scrittura a cui, nel corso degli anni, vennero aggiunti cassetti per riporre oggetti e documenti.
Si possono ricordare diversi tipi di scrivania, dal secolo XIV in avanti è possibile vederne molti varianti, che spesso, ha più l’aspetto di un leggio che di un mobile per scrivere o lavorare.

È presente in molte raffigurazioni di immagini sacre come semplice scrittoio da studio; era spesso un arredo composto da un piano inclinato ed una ribalta.

Nel XVI secolo ci fu un’EVOLUZIONE! Fu a Firenze che si videro le prime scrivanie con piana appoggiata su due elementi, con il piano superiore chiuso a ribalta.

Era un oggetto di lusso per pochi.

Nel corso del 1800 divenne un oggetto più popolare e alla portata di molti; era passato da un oggetto di decoro ad un oggetto di utilizzo pratico.

In Inghilterra, con l’avvento della prima rivoluzione industriale, nacque una prima classe media, e la scrivania divenne quindi un oggetto diffuso un po’ ovunque.
A cavallo tra il 1800 e 1900 molti furono gli artisti che vollero costruire e decorare la scrivania; scrivanie bellissime, con intarsi spettacolari!

La scrivania stava diventando un oggetto di potere!

Inizialmente la scrivania era un oggetto ad utilizzo prettamente maschile; nel 1900, si diffusero le prime scrivanie ad uso femminile; scrivanie a forme sinuose, morbide piccole e maggiormente decorate; nacquero i primi scrittoi a ribaltina o rullo.

Scrivania a ribaltina o “scrittoio con segreti”.

Primo modello di scrivania dal fascino intramontabile è la scrivania a ribaltina.
È stato uno dei modelli di scrivania che hanno fatto la storia dell’arredamento. Si tratta di un oggetto ancora oggi molto ammirato e ricercato.
Spesso la ribaltina è intarsiata, lavorata finemente ed utilizzata come oggetto di arredo di lusso.
Questa tipologia di scrivania era ricercata per la Sua notevole utilità; quando ancora le cassettiere ufficio non esistevano si cercavano angoli dove poter nascondere, alla vista di occhi indiscreti, i propri segreti, i propri documenti.

Dietro la ribaltina spesso venivano creati cassetti, cassettini spesso con serratura; i propri segreti erano al sicuro!

Nel corso del 1900 venne creata la “pedestal desk”, primo modello di scrivania ufficio. Inizialmente era semplice, lineare, con pochi fronzoli; creata da una piana con due semplici gambe.

Scrivania a piedistallo o “pedestal desk”

È il prototipo della scrivania ufficio moderna.
Con l’avvento della scrivania a piedistallo si passò da un mobile di puro arredo ad un mobile di utilizzo pratico.
Sin dai primi del ‘900 era semplice, lineare, pratica. Spesso aveva un cassetto centrale sotto il piano di appoggio.
Da subito è stata inserito anche un pannello frontale con la duplice funzione di nascondere agli occhi dell’interlocutore gambe e ginocchia e come funzione portante.

Con il passare degli anni la scrivania ha avuto un ulteriore evoluzione, nacquero le:

  • scrivanie direzionali:  dedicate ai manager;
  • scrivania operative:  dedicate al personale operativo.

Scrivanie direzionali

La scrivania direzionale deve trasmettere i valori di chi la utilizza, implementandone il personal branding.
Valuta attentamente cosa vuoi comunicare ai tuoi potenziali clienti e ricorda che un arredo per ufficio coerente con i valori aziendali mette a proprio agio il visitatore, ponendolo in un mood più positivo nei tuoi confronti.

Scrivanie operative

La postazione di lavoro operativa deve essere funzionale e comoda.
A differenza di quella direzionale, la scrivania per ufficio operativo viene utilizzata per tutto il giorno per un lavoro video terminale, quindi deve rispettare dei parametri funzionali.

 

Scrivania, scrittoi o banco di lavoro, senza di loro di certo non si può stare…Chissà nel passare degli anni come diventerà questo prezioso oggetto che ci fà compagnia per la maggior parte della giornata…

 

(fonte informazioni: LineKit)

Stai cercando un nuovo libro da leggere? SpazioTu consiglia >>”Artificial Intelligence”

1. Tutto ciò che è nel mondo quando sei nato è normale e ordinario ed è solo una parte
naturale del modo in cui il mondo funziona.
2. Tutto ciò che viene inventato tra quando hai quindici e trentacinque anni è nuovo ed
eccitante e rivoluzionario e probabilmente puoi avere una carriera in esso.
3. Qualsiasi cosa inventata dopo i trentacinque anni è contro l’ordine naturale delle cose

Douglas Adams

Nel prossimo decennio, l’intelligenza artificiale non sostituirà i manager, ma i manager che
usano l’intelligenza artificiale sostituiranno quelli che non lo fanno

Erik Brynjolfsson and Andrew McAfee 

Quelle che hai appena letto sono due frasi prese dal libro in uscita il 27/09 di Alessandro Vitale “Artificial Intelligence”

Se stai cercando una nuova lettura da divorare per accrescere la tua sete di innovazione, allora hai trovato quello che fà per te!!

Il libro è pubblicato da Egea nella collana sull’innovazione digitale curata da Talent Garden.

E’ rivolto a Manager, persone di business e curiosi che vogliono farsi un’idea per poterla introdurre nella propria organizzazione.

Questo è l’indice 

  1. Artificial Intelligence 
  2. Applicazioni
  3. Machine Learning 
  4. Dati
  5. Persone
  6. Competenze 
  7. Processi
  8. Design
  9. Rischi
  10. Iniziare

L’autore, Alessandro Vitale, ne parlerà a diversi eventi, a partire da Forum Banca e AI+Bots domani. Qui l’elenco completo link

Inoltre il libro è già disponibile su Amazon!!>> link

Un pò di vodka, chili di cioccolato e vasche di gelato non basteranno a provocarvi un’amnesia sulle vostre pene d’amore. 

Ma soprattutto, non serviranno a lenirne definitivamente la sofferenza che ne deriva.

Se non si può piangere sul latte versato una volta che il danno è stato fatto e tutto ci sembra perduto, una scelta a disposizione ancora ce l’abbiamo: quella di non commettere ancora lo stesso errore, di porre da quel momento in poi più attenzione ai nostri errori al fine di non ferirci di nuovo.

Eppure, nonostante l’ovvietà di quanto affermato, nella vita vera non va proprio così. O almeno nella pratica.

Continuiamo imperterriti a fare gli stessi errori, convinti che questa volta sarà diverso. 

Ma poi, quando l’epilogo è il medesimo, anzichè aprire gli occhi e dirci: “Basta, la prossima volta non ci casco più”, preferiamo piangere e disperarci. 

La ricetta magica è una sola: non sbagliare più nello stesso modo. E sebbene a te suoni tanto banale, la verità è che i fatti dicono che continui a fare un sacco di errori e inizi addirittura a raccontarti la favoletta secondo la quale la colpa è dei partner sbagliati che incontri. 

“Quello è uno s****o”, “Lo sapevo che voleva solo divertirsi”, “E’ stato così bravo a fregarmi”. Eh no. Fermi. 

E’ dal vostro comportamento che dipendono le sorti delle vostre relazioni, non sono gli altri che vi trattano sempre male e finite per essere vittime. Guardatevi onestamente allo specchio e ammettete i vostri fallimenti, che così siete più credibili. 

Ora, di errori ne avete fatti tanti, ok. 

Ma la vera domanda è: perchè vi ostinate a voler continuare su questa strada? 

E’ qui che entriamo in gioco noi.

L’obiettivo che si pone Dinamica Analogica attraverso questo seminario è uno soltanto: liberare l’individuo dalla prigione delle relazioni sentimentali sbagliate, vissute male, basate su principi errati e deleteri. Ma soprattutto, garantirgli la possibilità di soffrire il meno possibile. Questo (e molto altro) è ciò che facciamo e che divulghiamo incessantemente attraverso i nostri workshop e seminari in giro per l’Italia, convinti di un dato dalla risonanza scioccante: l’amore è un inganno, pura costruzione della mente logica. Così come lo sono tutti gli atti volti ad attirare a noi la persona che ci interessa, mossi da un istinto che prescinde la razionalità e ci riporta al nostro aspetto più primitivo, quello animale, votato ad un solo scopo: quello di perpetuare la nostra specie.

Mossi dall’interesse verso la comprensione dei meccanismi dell’attrazione che muove i sessi alla necessità di acquisire una nuova forma mentis capace di garantire una gestione migliore della propria vita amorosa e talvolta addirittura di saperla condurre a una fine senza patire sofferenza, sappiamo che chi decide di venirci a conoscere lo fa per tre principali motivi:

• ha un problema all’interno della propria relazione, la vive male o non riesce a gestirla nella maniera in cui desidera. Oppure, ipotesi da non sottovalutare, ha una doppia (o addirittura tripla?) vita con altri partner e non sa come gestire al meglio le proprie vicende sentimentali;

• ha un problema a trovare un/una partner, vorrebbe una relazione stabile o a lungo termine ma non riesce a incontrare la persona giusta;

• ha un problema di timidezza: sa benissimo quali sono i luoghi da frequentare, i comportamenti da adottare, le parole da utilizzare, come interpretare le parole e gli atteggiamenti del potenziale partner, ma… la timidezza è fortissimo fattore inibitorio.

Il 2 e il 9 Agosto dalle ore 21:00 saremo a Cattolica, presso SpazioTu Coworking dove Max Antonelli ti aspetta per mostrarti come la pensiamo noi in tema di relazioni e di rapporto uomo-donna in un clima divertente, dove poter entrare in contatto con un modo unico di concepire la propria vita sentimentale circondato da persone che condividono le tue stesse problematiche. Al termine dell’incontro è previsto anche un aperitivo di chiusura seminario incluso nel prezzo.

Ti vogliamo con noi, perché ci teniamo a mostrarti che un modo per uscire dalle difficoltà nella gestione dei tuoi rapporti sentimentali e sessuali esiste, ma vogliamo anche che accetti sin da subito di comprendere che tutto ciò che hai fatto fino ad oggi, forse, è anche ciò che ti ha causato dispiacere e sofferenza.

Se un comportamento non produce buoni risultati, o per lo meno quelli sperati, forse non è il comportamento giusto.

Abbandona, per una volta, tutti i tuoi preconcetti e scegli di stare con noi.

Info&contatti: 

email: dinamicanalogica@gmail.com

Sms&Whatsapp: 3382915364

 

Stai cercando una nuova soluzione per ampliare il tuo business??

Stai cercando un ufficio nuovo? 
una sala riunioni dove ricevere i tuoi clienti?
una sala conferenze dove svolgere i tuoi eventi?

Approfittane subito! SpazioTu -Coworking Cattolica- non va’ in ferie! 🙌🙌🙌

Ci trovi sempre operativi nei seguenti orari:
dal Lunedì al Venerdì 📅📆
dalle 8:30 alle 12:30 🕣🕧
dalle 14:30 alle 18:30 🕝🕡

Vieni a scoprire tutti i servizi che ha da offrirti il coworking! 🤩

Ti aspettiamo in Via del Prete, 123 a Cattolica 😉

#spaziotu #operativi #uffici #meeting #conference #riunioni #conferenze#office #smartworking #lavoroagile #community #cattolica

Sei da poco in Italia e vuoi imparare l’Italiano? 

A SpazioTu sono in programmazione…..Lezioni di Italiano per stranieri a partire da Ottobre!!

Non aspettare e PRENOTA subito il TUO POSTO!! Contattaci al 331 8851434 o scrivici a info@spaziotu.com per avere tutte le informazioni.